Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / Area stampa / Progetto QNeST: incontro di formazione internazionale sul ...
14/09/2018
Progetto QNeST: incontro di formazione internazionale sul turismo sostenibile
file pdf
testo
comunicato

PROGETTO QNEST: LA FORMAZIONE INTERNAZIONALE
SUL TURISMO SOSTENIBILE FA TAPPA A VENEZIA
Unioncamere illustra ai partner di progetto un focus veneto sull’area Abano-Montegrotto
Pozza: «Linee strategiche di intervento individuate con la Regione Veneto»


Venezia, 14 settembre 2018 |
Martedì 18 settembre Unioncamere del Veneto ospiterà, nella sede di Marghera al PST Vega in via delle Industrie 19/D, un evento di formazione transnazionale sui temi del turismo sostenibile riservato agli esperti regionali dell’area adriatico-ionica e partner del Progetto QNeST – Quality Network on Sustainable Tourism, progetto europeo nell’ambito del programma comunitario INTERREG ADRION. QNeST (biennale con un budget di un milione 700mila euro) coinvolge sette partner della fascia adriatico-ionica: Unioncamere del Veneto, Dipartimento Beni Culturali dell’Università del Salento in qualità di ente coordinatore, Università di Ljubljana, Agenzia Istriana per lo Sviluppo (IDA), Direttorato per lo Sviluppo delle Piccole e Medie Imprese del Montenegro, Technological Educational Institute of Epirus, Camera di Commercio di Xhanti.

Obiettivo di QNeST è valorizzare il patrimonio storico-architettonico, culturale e ambientale, le tradizioni, l’enogastronomia locale e l’accessibilità nel settore turistico in Italia e nei quattro Paesi partner (Grecia, Montenegro, Croazia, Slovenia) al fine di promuovere un turismo sostenibile e creare un’identità adriatico-ionica. Attraverso il partenariato internazionale, QNeST diffonderà la conoscenza di best practice coinvolgendo operatori culturali, ambientali, turistici, istituzioni, enti pubblici e privati che vogliono contribuire a un turismo di qualità e sostenibile.

L’evento di Unioncamere del Veneto punta a trasferire le conoscenze sulle comuni metodologie di sviluppo del brand transnazionale QNeST. L’attività di formazione permetterà di armonizzare i contenuti relativi ai successivi training locali che verranno organizzati dai partner di progetto. Il progetto promuoverà lo sviluppo di itinerari sostenibili e standard qualitativi per una comune strategia turistica ed identità di destinazione nell’area adriatico-ionica.

Unioncamere del Veneto, in stretto coordinamento con Regione del Veneto, Camera di Commercio di Padova e DMO Terme Euganee e Colli, intende promuovere e sperimentare a livello locale un’azione di accompagnamento per lo sviluppo di prodotti legati al turismo sostenibile nell’area di Abano-Montegrotto. Nell’ambito del progetto verranno pertanto sviluppati quattro driver turistici già presenti nell’area e previsti dal progetto, in particolare: turismo culturale, dieta mediterranea, turismo naturalistico, turismo accessibile e del benessere con particolare riferimento al tema della salute preventiva.

«Il turismo sostenibile è una delle linee programmatiche dell’Unione Europea ed il progetto QNeST rappresenta un’importante occasione per la nostra regione – commenta Mario Pozza, presidente Unioncamere del Veneto –. Eurosportello-Unioncamere Veneto è partner del progetto e punta sulla creazione di un’identità adriatico-ionica. In coordinamento con la Regione del Veneto abbiamo individuato gli orientamenti e le linee progettuali strategiche per il turismo culturale nella nostra regione».

rassegna
stampa