Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / News / Scheda News

Industria Veneto, partenza sprint nel 2017: +4%

20 maggio 2017 |  In crescita il mercato interno, ripartono le vendite all'estero

Venezia, 20 maggio 2017 | Nel primo trimestre 2017, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato un incremento del +4% (era +2,6% nel trimestre precedente) ed anche la variazione congiunturale destagionalizzata ha confermato una crescita del +3,3% (era +1,1% nel trimestre precedente). L’analisi congiunturale sull’industria manifatturiera di Unioncamere Veneto è stata effettuata su un campione di 1.697 imprese con almeno 5 addetti.

Sotto il profilo dimensionale
l’indicatore ha mostrato la performance migliore nelle imprese di medio-grandi dimensioni con un aumento del +4,1%; seguono le piccole imprese e le micro imprese con crescite del +3,9% e +3,2%. Il fatturato totale ha evidenziato una dinamica positiva del +5,3 per cento rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno, in aumento rispetto alle variazioni del terzo trimestre (era +2,1%). La dinamica positiva del fatturato è ascrivibile sia all’andamento positivo del mercato interno, che continua a registrate valori in crescita (+5,3% dopo il +2,6% precedente), sia alla ripresa delle vendite all’estero con un +5,2% in netta ripresa rispetto alla dinamica del +1,3% del trimestre precedente. 

Performance positiva (+4,4%) per gli ordinativi, in aumento rispetto a quella precedente (+2,7%). Più pronunciato l’aumento degli ordinativi esteri (+5,2%) rispetto al +3,8% dello scorso trimestre, trainato dalle medio-grandi imprese (+6,1%). Le performance migliori si registrano nei comparti metalli e prodotti in metallo (+8,7%), macchine ed apparecchi meccanici (+6,6%) e gomma e plastica (+6,4%). Migliorano le aspettative degli imprenditori per i prossimi tre mesi. Anche per gli ordini esteri il saldo si attesta a +18,1 punti percentuali contro il +6,5 p.p. precedente. Rispetto alla rilevazione precedente, tornano positivi tutti gli altri indicatori: ordini interni +9,2 p.p. (era -8,7 p.p.); fatturato +14,2 p.p. (era -4,7 p.p.); produzione +12,5 p.p. (era -4,4 p.p). 

Il comunicato stampa

La nota informativa