Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / News / Scheda News

UE: Antonio Tajani nuovo presidente del Parlamento Europeo

1 febbraio 2017 |  Dal 1979 un italiano non presiedeva l'Europarlamento
Logo Unioncamere Veneto delegazione Bruxelles

Bruxelles, 1 febbraio 2017 | Antonio Tajani, del partito popolare europeo (PPE) è stato eletto presidente del Parlamento europeo con 351 voti dall’Assemblea di Strasburgo, battendo il suo diretto avversario, un altro italiano, il candidato del Partito Socialista Europeo (PSE) Gianni Pittella che ha ottenuto 282 voti. 

Tajani ha affermato, durante il suo primo discorso, che sarà il presidente di tutti. Ha dedicato la sua vittoria alle persone colpite dal terremoto in centro Italia e ha ricordato le vittime del terrorismo e coloro che soffrono: sia coloro che non hanno casa, sia coloro che non hanno lavoro. Era dal 1979 che un italiano non veniva eletto presidente del Parlamento europeo (l’ultimo fu Emilio Colombo, eletto nel 1977). È stata anche la prima volta in cui erano italiani i candidati dei due principali partiti. Tajani ha 63 anni, ha lavorato a lungo come giornalista, è stato portavoce del presidente del Consiglio durante il primo governo Berlusconi ed è parlamentare europeo dal 1994, sempre eletto con Forza Italia. È stato membro della Commissione europea dal 2008 al 2014 dove ha ricoperto la carica di Commissario ai trasporti e poi all’industria. 

Trasporti: nasce a Bruxelles il Centro servizi per il mare

È stato recentemente inaugurato a Bruxelles un Centro servizi per il mare (CS Mare). Si tratta di un polo di promozione degli interessi marittimi presso le istituzioni europee, frutto di un protocollo d'intesa nato fra il 2014 e il 2015 tra soggetti pubblici e privati nell'ambito dell'economia blu, delle politiche marittime integrate e del trasporto intermodale. L’obiettivo è quello di promuovere gli interessi del settore marittimo presso le istituzioni Ue, ma anche creare scambi e sinergie fra il sistema italiano e quello europeo, fra il pubblico e il privato. Spesso le piccole e medie imprese non vengono sufficientemente supportate e frequentemente si perdono importanti opportunità. Il Centro darà nuove occasioni a chi vorrà presentare progetti seri e sostenibili.  CS Mare ha, infatti, in cantiere progetti per complessivi 100 milioni di euro e l'8 febbraio avvierà un dibattito sul settore marittimo presso il Parlamento europeo.
 

APPROFONDIMENTI IN RILIEVO
Consulta anche tu l'archivio digitale della Delegazione di Unioncamere del Veneto di Bruxelles al sito http://www.eurosportelloveneto.it/report.asp. Troverai un archivio digitale con tutti i report, organizzati per tematica di riferimento, dei principali approfondimenti (eventi e commissioni parlamentari) eseguiti dalla delegazione di Bruxelles;
Riunione della Commissione INTA– Commercio Internazionale : In data 24 gennaio 2016 si è tenuta la riunione della Commissione INTA dedicata … maggiori informazioni 

ALCUNI DEI PROSSIMI EVENTI IN PROGRAMMA 

Il 6 febbraio: “Improving the effectiveness of EU policies for SMEs”, Comitato economico e sociale europeo di Bruxelles, Rue Van Maerlant 2 – 1040 Brussels, 9.00-13.00

L’8 febbraio: “The energy efficiency package - boosting renovation in the EU”, Thon Hotel EU, Rue de la loi 75, Bruxelles, 17.00-20.00
Il 21 febbraio: “Is the EU single market SME-friendly? What do SMEs actually need?”, Permanent Mission of the Kingdom of the Netherlands 4-10, Avenue de Cortenbergh 1040 Brussels, 9.00-13.30