Questo sito utilizza dei cookie tecnici e di terze parti. Continuando con la navigazione l'utente accetta il loro utilizzo. Ulteriori informazioni

Unioncamere del Veneto


 
Percorso: Homepage / Attività / Relazioni istituzionali / Altre Regioni/Unioni regionali, Camere di Commercio

Altre Regioni/Unioni regionali, Camere di Commercio

Forum Camere di Commercio Adriatico

Il Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio è una rete transnazionale, senza scopo di lucro, nata nel 2001, che unisce le Camere di Commercio appartenenti ai Paesi che si affacciano sulle due sponde: Italia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Slovenia, Grecia ed Albania.
Web: http://www.forumaic.org/

 

Attività CSR

L’Unione collabora con l’Unioncamere italiana e con gli Sportelli CSR presenti in tutte le regioni italiane per la diffusione della responsabilità sociale d’impresa. Unioncamere del Veneto è partner tecnico del progetto “Creazione di una rete per la diffusione della responsabilità sociale d’impresa” di cui è capofilala Regione Veneto assieme alla regione Liguria. Obiettivo del progetto è l’aumento della diffusione della responsabilità sociale tra le imprese attraverso il rafforzamento dell’azione di coordinamento e scambio tra PA. Al progetto hanno aderito: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e INEA, INAIL e tredici Regioni italiane.
Web: http://csrinrete.it/

 

Collaborazione con le Camere di Commercio del Nord Europa 

Nell’ambito del Protocollo d’intesa “North South Initiative” la collaborazione ha l’obiettivo di stabilire un nuovo contesto di collaborazione istituzionale, economica, infrastrutturale e di coesione, soprattutto per il rafforzamento degli assi di trasporto Nord-Sud. Unioncamere è inoltre associata della Camera italo tedesca di Monaco, con la presenza del Segretario Generale nel suo Consiglio di amministrazione.

 

Protocollo di intesa LO.V.E.R.

Sottoscritto ad inizio 2015 dalle Unioni regionali di Lombardia, Veneto e Emilia Romagna, per dare un significativo segnale di innovazione e pro attività. Obiettivo è aiutare l’economia dei territori a cogliere le opportunità offerte da una dimensione territoriale più ampia e da una integrazione di forze e strategie. Si tratta di un patto operativo, primo passo verso una prospettiva di medio lungo periodo indirizzata a una organizzazione camerale strutturata sulla dimensione di una macro-area, con tre ambiti prioritari di lavoro: monitoraggio dell’economia, internazionalizzazione, opportunità europee, nei quali ciascuna Unione mette a servizio degli altri sistemi territoriali le proprie eccellenze.